Friday For Future Olbia organizza il secondo sciopero in piazza il 24 maggio: “Siamo in emergenza climatica”

I propositi al secondo sciopero del clima di Friday For Future Olbia.

Anche a Olbia si torna in corteo per il clima il 24 maggio. Ad organizzarla, come in molte città d’Italia, il movimento Friday For Future, che ha una sede anche a Olbia.

Sono un gruppo di giovanissimi a guidare il movimento. Portavoce del movimento locale sono Anna Bruno, 17 anni di Olbia e studentessa del liceo classico Gramsci e Filippo Sotgiu, 18enne di Arzachena, che frequenta il liceo scientifico Mossa di Olbia. Il movimento nasce in concomitanza alla scorsa manifestazione del 15 marzo, alla quale hanno partecipato 300 studenti delle scuole superiori di Olbia.

Filippo, rappresentante dell’istituto dove studia, ci riassume cosa il Friday For Future porterà durante il secondo sciopero e i propositi del movimento. “La nostra intenzione è non solo rivolgerci alla città di Olbia, ma anche all’intero paese e alle istituzioni – ha detto il portavoce del movimento –. Noi chiediamo che il Paese riduca le emissioni di Co2 e le converta in energie rinnovabili, abbandonando i combustibili tossici come il metano e il petrolio”.

Propositi che andrebbero concretizzati entro il 2030, fa sapere il movimento Friday For Future di Olbia, poiché ne va della sopravvivenza delle specie e dell’uomo. “Ci rendiamo conto che il tempo è davvero poco per adottare tutte le politiche per salvare il clima – ha detto Anna –, secondo L’Intergovernmental Panel on Climate Change. Siamo in alto mare, malgrado il nostro Paese non sia indietro per quanto riguarda la green economy (strategie economiche per ridurre l’impatto ambientale per lo sviluppo sostenibile ndr.). Nel mondo ogni giorno si estinguono 200 specie viventi, e di conseguenza, è a rischio anche la sopravvivenza dell’uomo stesso”.

Ma a che punto è la città di Olbia? “La nostra città ultimamente ha messo in pratica iniziative molto importanti – hanno detto i portavoce del movimento-. La strada scolastica, ad esempio, allontanerà l’emissione di co2 negli ambienti frequentati dai bambini. E, ancora, la ztl in centro e le ordinanze comunali contro la plastica nelle spiagge”. Cosa potrebbe fare ancora la città? “Ad esempio, per ridurre la plastica – ha detto il portavoce -, si potrebbe rendere potabile l’acqua di Olbia, incrementare le piste ciclabili, più verde e potenziare i mezzi pubblici cittadini ed extraurbani”.

Tante le azioni concrete e in cantiere da realizzare in città. “Il 15 marzo abbiamo pulito le spiagge, c’erano 150 sacchi di rifiuti – dichiarano i due ragazzi del Friday For Future –. Il nostro obbiettivo è inserire degli info point in città e organizzare delle piantumazioni di alberi per ridurre le emissioni. Purtroppo a Olbia non c’è sufficiente verde”.

Coinvolgere anche le realtà locali, associazioni locali di ambientalisti, gli adulti, le istituzioni è uno dei passi fondamentali per il Friday For Future. “Purtroppo, eccetto lo scientifico, non abbiamo avuto scarsa collaborazione da parte delle altre scuole di Olbia. Riteniamo che la collaborazione degli istituti sia molto importante, perché se le azioni individuali contano, abbiamo comunque bisogno di istituzioni che ci aiutino a concretizzarle. Il 15 marzo scorso, abbiamo ottenuto la collaborazione del corpo docente del nostro liceo – ha detto Filippo –. Il consiglio d’istituto ha approvato la manifestazione”.

Ultimamente c’è la tendenza da parte di alcuni adulti di fare pregiudizio verso le tematiche affrontate dal movimento e verso chi si impegna nella causa. Gli attacchi a Greta Thunberg sono un esempio. “Noi pensiamo che siano dovuti al rifiuto (degli adulti ndr.) di assumersi le proprie responsabilità sul cambiamento climatico e sull’inquinamento – ha detto Anna –. Per questo è importante farci sentire e venerdì 24 ci riuniremo in piazza Mercato, coinvolgendo anche gli adulti. Non vogliamo che le istituzioni ci snobbino, invitandoci a tornare tra i banchi. Noi vogliamo studiare per un futuro che ci dia delle certezze”.

(Visited 424 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!