L’arrivo in ambulanza, la prima visita e il test del coronavirus: perchè è andato in tilt l’ospedale di Olbia

Il primo caso di coronavirus a Olbia.

Una catena di sfortunate casualità. Questo quello che è accaduto, sabato scorso, all’ospedale di Olbia con il primo paziente affetto da coronavirus. La ricostruzione viene fatta dallo stesso assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu.

L’uomo è arrivato in ambulanza in ospedale per alcune patologie pregresse. Motivo per cui era stato sottoposto ai raggi. Ma dalle lastre non era emerso nulla di particolare ed è per quello che i medici hanno ipotizzato si potesse trattare, invece, di coronavirus.

Così è scattato il protocollo. È stato fatto il tampone, che nella notte di sabato è risultato positivo. A quel punto si è proceduto alla chiusura del pronto soccorso di Olbia, la cui sanificazione è ancora in corso, così come si sono verificate tutte le persone, personale medico e non, entrate in contatto con il paziente.

(Visited 9.899 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!