Lo storico hotel di Porto Rotondo Abi d’Oru rinasce grazie ad un famoso designer sardo

Nuovi abiti per personale che richiamano fortemente la tradizione sarda.

L’Abi d’Oru Beach Hotel & Spa si arricchisce di nuovi servizi 5 stelle e firma un’importante collaborazione con Antonio Marras, che porta nello storico albergo di Porto Rotondo la sua idea creativa di Sardegna. Un’identità forte, che lo stilista fa vivere negli abiti disegnati per tutto il personale.

“La scelta di collaborare con uno stilista sardo di fama internazionale – afferma Alessandro Convertino, nuovo General Manager dell’Abi d’Oru – rientra nella volontà di legare ancor più la nostra ospitalità alle eccellenze dell’isola di cui siamo orgogliosi. Qui soggiornano persone che arrivano da tutto il mondo. Portare gli abiti che Antonio Marras ha disegnato apposta per noi significa rendere subito visibile la nostra identità e rendere orgoglioso il nostro personale della sua cultura e di quello che trasmette”.

Dalle tradizioni dell’isola Antonio Marras è partito per la scelta dei colori porpora, ecru, grigio e nero, come per la scelta del tessuto damasco a roselline, depositario di memoria e cultura. Abiti a tubino, a corolla o tailleur con piccola giacca per chi accoglie gli ospiti. Grembiulini arricciati che ricordano le gonnelline sarde per chi li serve. Tagli a kimono, citazione di culture orientali, vestono il personale del centro benessere. Polo con pantaloni cargo super street sono infine il look di chi assiste l’ospite durante tutto il soggiorno, già dal suo ingresso in albergo.

La collaborazione con Marras non è l’unica novità di questa stagione per l’Abi d’Oru, che punta su un servizio ancora più curato e su una particolare attenzione alle famiglie. Sono infatti a loro dedicate le 10 nuove spaziose Family Room con tutti i comfort per chi viaggia con i bambini, che si aggiungono alle 2 Signature Suite inaugurate l’anno scorso e alle oltre 50 camere tra Suite, Junior Suite e Deluxe Room recentemente rinnovate.

“All’Abi d’Oru l’ospite è al centro di tutto – spiega Alessandro Convertino – saluto personalmente ognuno di loro all’arrivo, così che possano sentirsi subito i benvenuti. Offriamo un’accoglienza da boutique hotel, personalizzata sulle singole esigenze, pur offrendo servizi e spazi tipici di un grande resort sul mare”.

L’albergo migliora la sua offerta gourmet con 2 nuovi ristoranti: il Bellavista, una terrazza con vista sul golfo di Marinella dove assaporare i piatti della tipica cucina italiana, e il Tzia Maria, dedicato ai sapori e alle tradizioni dell’isola. Si arricchisce anche il Marinella, ristorante pieds dans l’eau celebre per la cucina di mare, con il nuovo Lounge Bar che coccola con il servizio all’ombrellone fino al tramonto, quando inizia l’aperitivo in spiaggia a base di pesce fresco e crostacei. La Sardegna è al centro anche delle altre novità che l’Abi d’Oru propone per l’estate. Soha Sardinia firma la nuova linea cortesia sarda e naturale pensata per le camere e alcuni dei trattamenti signature offerti all’Abi Spa: da non perdere quello anti età a base di uve Cannonau.

Per i più piccoli arriva l’arte giocosa di Bob Marongiu, pittore celebre in tutta la Costa Smeralda per gli animali che rappresenta nei suoi dipinti: dall’ape alla pecora, fino alla mucca e al fenicottero, simpaticamente ritratti con occhi a palla e l’immancabile sorriso a denti grandi. La sua pop-art trasmette buonumore e positività, la stessa che coinvolge i bambini durante i suoi laboratori di pittura.

E sempre al loro benessere sono stati dedicati una nuova piscina riscaldata e un ristorante, che completano i servizi offerti dal Bee Happy Kids Club: un mondo a misura di bambino fatto di giochi in acqua, di gruppo, attività ludiche e sportive che coinvolgono i più piccoli dalla mattina alla sera, sempre seguiti da personale esperto.

(Visited 4.281 times, 5 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!