Gatto impallinato a San Teodoro, le cure e la denuncia dei volontari

Un gatto impallinato nella zona Monte Petrosu di San Teodoro

Un gatto impallinato nella zona di San Teodoro, curato da un’associazione di volontari che lancia l’allarme. “È stato trovato ferito nella zona Monte Petrosu di San Teodoro (SS) e date le terribili condizioni il gatto è stato subito soccorso dall’Associazione libera animali, Ala – spiegano da Stop animal crimes – e dagli esami il gattino è risultato stato colpito da una scarica di pallini da arma da sparo. Il mattino dopo le autorità comunali sono state allertate ai fini del recupero del gatto e relativi accertamenti del caso ma ad oggi nessuno si è fatto vivo“.

“Così, abbiamo sollecitato l’autorità comunale e sanitaria, notiziando altresì i carabinieri, ad intervenire – si legge nella nota dei Stop animal crimes -. Secondo quanto prescrive la legge, ossia il recupero del gatto e il pagamento della clinica veterinaria. Ad oggi il gatto è presso una volontaria che lo sta curando. Abbiamo depositato una denuncia querela contro ignoti per il reato di maltrattamento animale e tentata uccisione. Delitti che prevedono la reclusione fino a due anni, ovvero per investigare su colui che ha impallinato l’animale”.

“Puntando sempre alla serena collaborazione tra istituzioni e associazioni quale nostro principale obiettivo. Non esiteremo a esporre i fatti in sede penale e amministrativa – concludono da Stop animal crimes -. Laddove si dovesse continuare a fare orecchie da mercante alle numerose richieste di aiuto che provengono da cittadini, volontari e associazioni ossia a ignorare gravi fatti come quello accaduto a San Teodoro”.

Condividi l'articolo