L’autista non si accorge dell’altezza e l’autobus viene decapitato dal cavalcavia

L’autobus finisce contro un cavalcavia, a bordo c’era solo l’autista

L’autista non si dev’essere reso contro dell’altezza ed è finito con l’autobus contro un cavalcavia. Il mezzo è stato decapitato, ma per fortuna il conducente era da solo e il posto di guida è più in basso rispetto allo spazio per i passeggeri. L’incidente è avvenuto nel primo pomeriggio davanti allo stadio Sant’Elia di Cagliari.

L’autobus stava percorrendo via Vespucci, la strada che costeggia sia l’Unipol Domus sia lo stadio di Riva. Poi è arrivato al tratto sotto il cavalcavia di viale Ferrara. L’impatto è stato violento ed è andata distrutta quasi metà della parte superiore del bus.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Cagliari per la messa in sicurezza e la pulizia della strada. Una squadra del 118 si è occupata del conducente, da solo a bordo, che non avrebbe riportato ferite. Sul posto è intervenuta anche la Polizia locale del capoluogo, che si è occupata dei rilievi.

Condividi l'articolo