Estate da record in Sardegna, boom di arrivi nei porti di Olbia e Porto Torres

Boom di arrivi nei porti di Olbia e Porto Torres.

Si aspettavano numeri in linea con quelli record del 2019, ma i dati degli arrivi a settembre sono addirittura superiori a quelli pre-pandemia. Inoltre, è previsto che il flusso turistico prosegua positivamente anche nel mese di ottobre, a riprova che la Sardegna ha le potenzialità, che vanno oltre il turismo balneare, per allungare la stagione.

“Nel 2022, tra aeroporti e porti, abbiamo già superato i 6 milioni di arrivi dall’inizio dell’anno, dei quali 4,5 milioni tra giugno e settembre. Valutando anche le indicazioni che arrivano da questi dati, dobbiamo programmare la prossima stagione per confermare e consolidare il successo di quest’anno, che non rappresenta un punto d’arrivo, ma un’importante base di partenza”, afferma il presidente della Regione, Christian Solinas, commentando i dati degli arrivi negli scali portuali e aeroportuali nel mese di settembre.

Secondo i dati forniti dall’Autorità di sistema portuale del mare di Sardegna, nel mese di settembre nei porti sardi si sono registrati 275.196 arrivi (Olbia 173.211; Porto Torres 67.560; Golfo Aranci 24.967; Cagliari 9.458), in crescita rispetto al 2021 (+16,8%), ma anche al 2019 (+6,97%). Dal 1 giugno al 20 settembre sono arrivati complessivamente quasi 1,9 milioni di passeggeri. Dall’inizio dell’anno sono 2,3 milioni. A settembre, nei tre aeroporti isolani sono arrivati oltre 540mila passeggeri, tra voli di linea e non, con un incremento del 30% rispetto al 2021 e dell’8% nei confronti del 2019. Da giugno sono oltre 2,6 milioni gli arrivi, mentre dall’inizio dell’anno circa 3,8 milioni.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura