Non si rende conto della vincita e strappa un gratta e vinci da 300mila euro. Il caso a Sassari

Il gratta e vinci spezzato in due.

Sta facendo tanto clamore il caso raccontato dal quotidiano La Nuova Sardegna sul “gratta e vinci” vincente a Sassari. L’episodio successo qualche giorno fa, vede come protagonista una signora e suo nipote.

La donna compra il gratta e vinci, una voltata grattato, convinta di non aver vinto lo spezza in due. In quel momento il nipote si rende conto che una fila di numeri non era stata grattata.

Il giovane gratta e scopre i numeri vincenti per un totale di 300mila euro. Ma adesso viene il bello. I due in mano hanno un gratta e vinci da 300mila euro ma sia Banca d’Italia che Banca Intesa giudicano il biglietto danneggiato e quindi non vincente.

A questo punto, dalla donna in questione e il suo avvocato viene fatto fare un controllo appurato sul tagliando che risulta combaciare perfettamente nelle sue parti rotte. Ora spetta alla Lottomatica analizzare il caso e dare la risposta a questa famiglia che attende con ansia il responso.

La notizia si è diffusa velocemente in tutta Sassari e i tabaccai hanno iniziato ad analizzare il caso facendo sorgere ancora più dubbi. In primis pare strano per molti di loro un’abbinata vincente simile e un altro dubbio è che il biglietto potesse far parte di una partita di biglietti falsi e contraffatti. A questo punto non resta che aspettare il responso della sede centrale della Lottomatica di Roma.

(Visited 5.662 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!