Calcio, Eccellenza. Il Porto Rotondo perde contro l’Idolo

PORTO ROTONDO SIMONE MARINI

Marini “abbiamo fatto un passo indietro”.

Nella partita infrasettimanale di Eccellenza giocata ieri, il Porto Rotondo ha perso 2 a 0 al Caocci di Olbia contro l’Idolo, una partita che segna un’involuzione rispetto alle gare precedenti. Un 2 a 0 frutto anche di errori dovuti all’inesperienza, conseguenza della giovane età media del Porto Rotondo. La prima rete dell’Idolo è stata segnata da Bonicelli al 34′. Il numero 11 ha fatto perno su un difensore olbiese ed è andato da solo in porta. La seconda rete è arrivata al 90′, quando una palla innocua avviata verso la linea di fondo è diventata una occasione da gol per gli avversari, che ci hanno creduto e hanno realizzato con Cocco.
C’è da dire che il Porto Rotondo nel secondo tempo ha alzato il baricentro, giocando nella metà campo avversaria la gran parte del secondo tempo, andando al tiro in modo pericoloso con Murgia e Bulla, ma senza riuscire a gonfiare la rete.

“Sconfitta pesante, maturata per una nostra prestazione sottotono – afferma l’allenatore del Porto Rotondo Simone Marini – . Qualche passo indietro rispetto alle ultime uscite, soprattutto dal punto di vista dell’ordine in campo e della fame, eravamo un pochino scarichi”

“Probabilmente la partita con la Nuorese, che è una squadra importante l’abbiamo affrontata con la mentalità giusta, questa meno, non siamo riusciti a produrre gioco, a produrre occasioni, abbiamo perso quasi tutti i duelli individuali”. Onore al merito degli avversari. “Secondo me l’Idolo ha fatto la partita giusta perché è stato cinico, ha giocato con umiltà e ha vinto la partita con merito – afferma Marini – . Noi un po’ in ritardo, molto nervosi mentre non dobbiamo esserlo perché sappiamo che sarà un campionato difficilissimo, siamo la squadra più giovane del campionato insieme al Monastir, abbiamo tutto da imparare. La crescita passa anche da queste partite“.

L’inesperienza si è mostrata anche nelle occasioni dei gol dell’ Idolo. “Siamo stati un po’ passivi e ingenui perché al limite dell’area ci siamo fatti saltare nettamente liberando l’uomo davanti alla porta. Il secondo gol è stato per un’amnesia generale ma si può capire al 90′, con la squadra estremamente sbilanciata in avanti ma con l’impressione che non si riuscisse a rimettere in piedi questa partita, ci siamo fatti sorprendere. È stato peggio sicuramente il primo gol perché ci ha messo la partita in salita, e ha fatto sì che l’Idolo facesse la partita che doveva fare, chiusi bene, senza rischiare niente. E bravi anche a ripartire anche grazie ad un nostro atteggiamento molto nervoso. Abbiamo fatto il contrario di quello che avevamo preparato“.

Il Porto rotondo ha una rosa molto giovane, e questo, oltre che la freschezza atletica, porta dei grossi svantaggi. “Con l’atteggiamento giusto avremo delle carte da giocare altrimenti sarà molto più difficile. Se avremo veleno in corpo, la giusta aggressività, possiamo provare a lottare. Se invece siamo passivi, molli, in ritardo anche nelle palle sporche, gli episodi vanno contro di noi come oggi. Su questo dobbiamo lavorare, e anche sulla qualità del palleggio. Speriamo di recuperare piano piano qualche giocatore infortunato anche per dare più sicurezza ai giovani. Oggi è tornato Rassu, che ha fatto uno scorcio di partita, è un uomo di esperienza che ci darà una mano. Avere qualche “grande” in più può dare delle soluzioni e infondere sicurezza ai ragazzi“.

Porto Rotondo: Deiana, Fresu, Faedda, Saggia, Muzzu, Frisciata, Piemonte Simone, Muroni, Murgia, Pala, Bulla. In panchina: Melis, Deiana, Bassu, Rassu A., Scanu, Brundu, Seddaiu, Trotta, D’Auria. Sostituzioni: 33’2t Scanu per Piemonte, 37’2t Rassu per Fresu, 42’2t Seddaiu per Faedda. Ammoniti: Muroni, Bassu. Allenatore: Marini.


Idolo: Loi, Usai, Piroddi, Pili, Usai, Lillo, Manca, Lotto, Nieddu, Staffa, Bonicelli. In panchina: Salis, Di Pietro, Stochino, Stochino, Usai, Secci, Jammeh, Cocco, Porceddu. Sostituzioni: 37’2t Cocco per Manca, 40’2t Stochino per Pili. Ammoniti: Piroddi. Allenatore: Masia.

Reti: 34′ Bonicelli (I), 90′ Cocco (I)

(Visited 517 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!