Calcio, il San Teodoro-Porto Rotondo si aggiudica il derby della Gallura col Calangianus

simone marini san teodoro porto rotondo calcio

Il San Teodoro-Porto rodondo vince 4 a 2.

Pertita ricca di emozioni quella giocata ieri sera a San Teodoro tra San Teodoro-Porto Rotondo e Calangianus. Le due squadre hanno giocato con sostanziale equilibrio nella prima frazione. Al 20′ Martiniello porta in vantaggio gli ospiti ricevendo il pallone da calcio d’angolo e indirizzandolo all’angolino di testa. Al 29′ Ruzzittu pareggia: Casula mette una palla in mezzo, Mulas in girata allunga sul secondo palo dove Ruzzittu insacca. Al 42′ il numero 6 del Calangianus, lasciato solo al centro dell’area, riporta in vantaggio i suoi con un un colpo di testa proveniente da calcio di punizione. Al 43′ Ruzzittu riporta il risultato in equilibrio, trasformando un calcio di rigore concesso per un fallo da lui stesso subito.

Nel 2′ tempo al 12′ con un magistrale calcio di punizione, Molino insacca all’incrocio il 3 a 2. Al 38′ Mulas chiude i conti, con il 4 a 2, realizzato di testa su cross di Ruzzittu.

Il Calangianus scende in zona playout, mentre il San Teodoro-Porto Rotondo si porta a ridosso della zona playoff, a un punto di distanza dalle prime 5.

“Siamo un po’ più lontani dalla zona calda, ed è la prima cosa a cui dobbiamo pensare – afferma l’allenatore dei viola Simone Marini -. Una bella vittoria in un derby, che è sempre uno stimolo in più, contro una buona squadra, quindi una vittoria che vale tanto, soprattutto perchè in rimonta due volte, con una grande reazione. Segnali ottimi di personalità, di carattere, di gruppo. Finire il primo tempo in svantaggio avrebbe complicato tutto. Siamo stati bravi a reagire, nel secondo tempo abbiamo alzato il ritmo e sono venuti anche dei bei gol. Potevamo chiuderla prima, ma è stata una buona prova corale, dai più giovani ai più grandi. Sono contento anche per la folta presenza di pubblico, abbiamo risposto “presenti”, sicuramente”. Con Malesa più alto, nel ruolo di mezzala, la squadra sembra avere maggior equilibrio: “Malesa è uno di quei giocatori che vorrebbero tutti gli allenatori, perchè sa fare bene più ruoli, non adattandosi, ma come se li avesse sempre fatti. Tutta la linea di centrocampo sta facendo molto bene. Molino è un trascinatore, il suo talento e la sua voglia ci danno grande spinta. Anche Saggia molto bene, e pure chi entra negli stessi ruoli dà il massimo ed è fondamentale. Abbiamo tante scelte, più dell’anno scorso, e questo ci aiuta. Sono contento perchè tutto lo staff sta lavorando molto bene, con grande impegno e grande entusiasmo, e ogni volta che vinciamo viene premiato il lavoro di tutti. Adesso abbiamo subito una trasferta storicamente ostica per noi, col Bosa, e cercheremo di fare meglio degli anni passati”.

PORTO ROTONDO: Melis, Frisciata, Delogu, Saggia, Muzzu, Varrucciu, Casula, Malesa, Mulas, Molino, Ruzzittu. In panchina: Deiana, Fideli, Pala, Saiu, Piemonte, Murgia, Cianfrocca, Mourot, Marongiu. Allenatore: Marini.
CALANGIANUS: Forzati, Putzu, Fresu, Bruno, Esposito, Ongaina, Ferrari, Sambiagio, Del soldato, Spano, Martiniello. In panchina: Inzaina A., Todescato, Mancini, Gori, Sechi, Inzaina P., Massoni, Tusacciu, Ferraro. Allenatore:Terrosu.
Reti: 20′ Martiniello (C), 29′ Ruzzittu (S), 46′ Onganiga (C), 43′ rig Ruzzittu (S), 12’2t Molino (S), 38’2t Mulas (S)
Ammonizioni: Varrucciu (S), Saggia (S), Saiu (S) , _Muzzu (S), Sambiagio (C)
Espulsioni: Martiniello (C)

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura