Il verbo di Bernardo Mereu ammalia l’Olbia

Il segreto del successo di Mereu.

Lunedì scorso la firma sul contratto che lo legherà all’ Olbia anche nella prossima stagione. Bernardo Mereu è già proiettato alla nuova sfida: “Sono molto contento. Perchè sono convinto che si possa lavorare con i giovani perseguendo obbiettivi importanti”. Con una “conditio sine qua non”: “Ci deve essere il supporto costante della tifoseria. Per riuscire nell’intento chiedo l’aiuto della città e “in primis” dei supporters”.

Perchè i momenti di difficoltà non si possono evitare. “Non si può sempre vincere. Ma le sconfitte devono essere il viatico per nuove vittorie; non bisogna viverle con frustrazione, ma, dopo averle analizzate, è necessario trarne gli elementi utili per ripartire con ancora maggior convinzione”

Il mestiere di allenatore secondo San Bernardo da Triei. “Dietro ogni giocatore c’è un uomo. Con le sue forze e le sue debolezze. E’fondamentale andare aldilà dell’aspetto tecnico-tattico per ritornarci dopo aver costruito certezze personali”. Il segreto del miracolo salvezza è tutto qui. E non solo. La mente di Mereu va alle sue origini.

“Quando iniziai al La Palma facevo tutto io: preparatore dei portieri, magazziniere, addetto alle pulizie, responsabile del campo. La mentalità vincente si costruisce conoscendo, rispettando e apprezzando il lavoro di ogni singolo componente della società“. Il verbo di Bernardo Mereu. Quello che è entrato con educazione e decisione nello spogliatoio dei bianchi quando ormai sembrava tutto perduto. Riaccendendo una luce che pareva irrimediabilmente spenta. Una luce che illumina il futuro del sodalizio gallurese. “Sono certo che con il supporto di tutti si può far bene.” Il progetto Olbia passa dalla firma di lunedì scorso. Per i tifosi olbiesi sarà un’estate appassionante. Bernardo Mereu è al timone della navicella bianca. Con umiltà e competenza. Scusate se è poco.

(Visited 591 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!