Pugilato, Biancamaria Tessari è campionessa d’Europa

Il racconto del capolavoro di Biancamaria Tessari.

Biancamaria Tessari, portacolori della Palestra Martellini di Olbia, ha conquistato il titolo di campionessa europea Youth 54 kg. sbaragliando le avversarie nella competizione svoltasi a Roseto degli Abruzzi: “E’ un sogno che si realizza”. Un successo strameritato per l’atleta allenata dal maestro Egidio Pellegrino, capace di ripartire dopo un doppio infortunio al gomito che le aveva impedito di spiccare il volo. Quattro turni per un trionfo. “Il primo contro l’ucraina Lisinka è stato difficilissimo. Era argento uscente e molto dotata. Non salivo sul ring per un combattimento ufficiale da 5 mesi”. Ma Biancamaria Tessari ha dentro qualcosa di irresistibile. “Ho vinto per l’atteggiamento. Ho pensato a tutti i sacrifici fatti per arrivare sin là”. Poi è la volta dell’ungherese Condakor, battuta nei quarti. La bulgara Georgieva si arrende in semifinale allo strapotere di Biancamaria che deve contendere la medaglia d’oro alla turca Guldagi.

Un’avversaria molto tecnica. E’stato un match tattico. Ho boxato di rimessa, sono riuscita a mettere più colpi e ho vinto”. Un 3 a 2 sofferto ma meravigliosamente vero che proietta Biancamaria sul tetto d’Europa. Un attimo prima di incrociare i guantoni con l’altra finalista le parole dell’allenatrice della Nazionale Valeria Calabrese: “Gioca. Divertiti“. Biancamaria esegue alla lettera sfoderando al contempo una prestazione di classe e temperamento non comuni.”Quando l’arbitro mi ha sollevato il braccio (nella foto il momento fatidico) ho provato qualcosa di indescrivibile”. Le lacrime all’esecuzione dell’inno di Mameli. “Non potevo trattenerle. Una gioia così non ha prezzo”. C’è una dedica speciale? “Mio nonno sarebbe stato sicuramente contento”.

Biancamaria si aspettava di arrivare sino in fondo? “Sinceramente no. Volevo dimostrare tutto il mio valore. Questo sì”. Umiltà e abnegazione. “Bisogna mantenere i piedi per terra e continuare a lavorare duro”. Il maestro Egidio Pellegrino è commosso. “E’il coronamento di un percorso colmo di difficoltà e rinunce”. Dopo 14 anni un altro titolo europeo per la gloriosa Palestra Martellini. “Non provavo una soddisfazione simile dalla vittoria di Simone Maludrottu“. Due campioni e un unico maestro. “La boxe è la mia vita“. Per Biancamaria Tessari ad agosto i campionati del mondo in Ungheria. “Manco 20 giorni da scuola. Adesso devo recuperare per finire nel migliore dei modi il quarto anno di Liceo Classico“. Prima di riprendere a sudare, correre, saltare, colpire e schivare. All’inseguimento di un altro sogno.

(Visited 201 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!