Al via il Rally d’Italia Sardegna 2019. Grande attesa per la prova di sabato a Buddusò

Sébastien Ogier prova lo sterrato di Loelle, foto di Gianpiero Farina

Il Rally d’Italia Sardegna.

Con lo shakedown di Olmedo e la prima prova speciale dell’Ittiri Arena Show è iniziato ieri, 13 giugno, il Rally d’Italia Sardegna 2019. Ottava prova del mondiale, vede anche quest’anno il suo parco chiuso ad Alghero, ma porterà tutti gli appassionati di motori e polvere in giro per gli sterrati più suggestivi della Sardegna.

La gara, che al momento vede al comando Sébastien Ogier, con la sua Citroen C3 Wrc, si è spostata nella prime ore del mattino di oggi a Tula, Castelsardo, sulla Tergo – Osilo, per poi finire la mattinata sul percorso di Monte Baranta ad Olmedo. Prove speciali che verranno ripetute nel pomeriggio.

Grande attesa per le spettacolari prove speciali di sabato. Si parte con il suggestivo sterrato Coiluna – Loelle, in Comune di Buddusò, dove, all’ombra dell’omonimo nuraghe, è stata allestita una speciale ancor più spettacolare degli scorsi anni. La carovana si sposta, successivamente, sui Monti di Alà, per poi dirigersi verso la prova più lunga del mondiale, Monte Lerno, in Comune di Pattada, e il suo famosissimo Micky’s jump.

Domenica, infine, 4 mini prove speciali, per un totale di soli 41,89 chilometri che si svolgeranno tra Sassari e l’Argentiera, partendo da quella di Cala Flumini. Al termine delle gare la carovana si sposterà nuovamente ad Alghero dove si terrà la premiazione.

(Visited 1.408 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!