La Costa Smeralda riparte con una nuova marcia e diventa ecosostenibile

La Costa Smeralda si rinnova.

Via le barriere architettoniche, sì alla bioedilizia. La Costa Smeralda si riqualifica e detta nuove regole per le future e le vecchie costruzioni che risalgono ormai a circa 60 anni fa.

Così sulle linee guida della Regione Sardegna sul rinnovamento del patrimonio edilizio, il Comune di Arzachena aderisce alla valorizzazione del paesaggio costiero.

La delibera ha lo scopo di dare un indirizzo agli Uffici tecnici, incaricati ad esaminare la compatibilità paesaggistica, sui criteri da adottare nel rispetto strumenti urbanistici in base alla sostenibilità nel rispetto del piano paesaggistico regionale.

“Le necessità abitative si sono evolute negli anni – ha detto la consigliera delegata all’Urbanistica Claudia Giagoni -, ovviamente, come le tecniche costruttive e ciò che sessant’anni fa sembrava eterno oggi ha la necessità di essere ricontestualizzato e adeguato a nuovi canoni abitativi. Il nostro dovere è incentivare chi investe e guidare il processo di riconversione”.

(Visited 3.456 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!