Arzachena in fila all’autobotte per cucinare: massimo 20 litri per famiglia

Dopo l’ordinanza del sindaco.

Sono iniziati da ieri sera i prelievi ad Arzachena dell’acqua potabile dall’autobotte messa a disposizione dal Comune,  dopo l’ordinanza del sindaco Roberto Ragnedda sulla non potabilità di quella casalinga. Ogni famiglia può prelevare fino a 20 litri per uso alimentare. Una situazione che ha fatto tornare a molti l’incubo degli anni Ottanta, quando le riserve d’acqua scarseggiavano e si viveva il problema dei razionamenti continui.

L’autobotte è arrivata, ieri pomeriggio, nel parcheggio della palestra comunale, in via Dettori, ed è rimasta operativa dalle 18 fino alle 20. Anche oggi il servizio è proseguito dalle 8,30 fino alle 20. Il divieto sulla potabilità dell’acqua si è reso necessario dopo che sono stati riscontrati con le analisi alluminio e manganese fuori dai parametri. Pertanto è possibile usare quella del rubinetto solo per lavare le verdure, gli ortaggi, la frutta, lavarsi i denti o farsi la doccia, ma non cucinare.

(Visited 274 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!