Chiosco bruciato a Baia Sardinia, è caccia ai responsabili

Si cercano i responsabili dell’incendio a Baia Sardinia.

Nella notte tra domenica e lunedì le fiamme hanno devastato un chiosco sulla spiaggia e la relativa veranda esterna a Baia Sardinia, in località Porto Sole. Le indagini sono in corso e la speranza resta quella di trovare il responsabile, o molto più probabilmente i responsabili.

Il locale, gestito dalla famiglia Manca, era stato completamente distrutto. L’incendio ha suscitato solidarietà da parte del sindaco di Arzachena, Roberto Ragnedda, e dell’assessore al Demanio, Alessandro Malu, che hanno espresso vicinanza alla famiglia Manca per i danni subiti.

Questo episodio non è isolato, poiché si inserisce in una serie di incendi che hanno colpito chioschi e strutture balneari nella zona di Arzachena e Olbia, dove anche sedici auto sono state incendiate dall’inizio dell’anno. Le indagini sono in corso, ma gli investigatori ritengono che non tutti gli episodi siano direttamente collegati tra loro. A tale riguardo, è stato convocato un comitato per l’ordine e la sicurezza in prefettura a Sassari per affrontare la questione.

Condividi l'articolo