Il Comune di Arzachena “licenzia” gli avvocati, spese legali tagliate del 60%

Revocati gli incarichi assegnati agli esterni.

Basta avvocati esterni. Il Comune di Arzachena ha infatti deciso di affidare all’ufficio legale interno 27 cause pendenti al Tar regionale. Revocando quindi gli incarichi assegnati agli avvocati esterni, e tagliando di un bel po’ le spese legali. 

Per la casse del Comune guidato dal sindaco Roberto Ragnedda, che di professione fa l’avvocato, si tratta di un risparmio calcolato in circa il 60 per cento delle spese legali. In media per ogni causa vengono impegnati dai 10mila ai 15mila euro, dei quali l’ente locale può risparmiare almeno il 60%. Nel 2014 le spese legali del Comune avevano superato 120mila euro, mentre erano stati 111mila nel 2013, 118mila nel 2012 e 200mila nel 2011.

(Visited 802 times, 1 visits today)

Note sull'Autore