Al via la riqualificazione del centro storico di Arzachena

Il 14 ottobre apre il cantiere in piazza Risorgimento.

L’Amministrazione comunale di Arzachena e i professionisti coinvolti nel Piano strategico di riqualificazione e rilancio del centro storico hanno illustrato i progetti e le risorse con cui, il prossimo 14 ottobre, si darà il via al cantiere in piazza Risorgimento, cuore del paese. Lo studio del piano è partito quasi due anni fa con una sinergia tra vari assessorati, professionisti, funzionari dell’ente e cittadini (coinvolti in 700 tramite questionario) con l’obiettivo di intervenire in modo organico e a lungo termine sul vecchio quartiere di Arzachena. La presentazione è avvenuta durante il consiglio comunale convocato nella serata di ieri.

“Le delibere discusse hanno un peso consistente, concretizzano uno dei punti fondamentali del nostro mandato –  dichiara il sindaco Roberto Ragnedda in consiglio-. Gli interventi sul centro storico rappresentano un volano per lo slancio dell’intero territorio. Sono prioritari per restituire ad Arzachena il ruolo centrale che merita e riaffermarne il valore storico, economico e sociale agli occhi della comunità, dei turisti e degli investitori. È un momento di rinascita che, idealmente, leghiamo al traguardo dei 100 anni dall’autonomia del paese da Tempio Pausania“.

“I documenti approvati – prosegue il primo cittadino – segnano l’avvio di un percorso organico di rigenerazione urbana che parte dal rinnovamento immediato di piazza Risorgimento: verrà riportata all’aspetto originario, liberando gli spazi da infrastrutture ridondanti. Ai lavori in piazza si affianca l’acquisizione di tre immobili storici da convertire in spazi multifunzione per attività culturali, oltre al servizio di consulenza gratuita ai cittadini per sfruttare bonus e incentivi offerti dal governo grazie a cui rigenerare il patrimonio immobiliare privato. Attraverso questi e altri passaggi cancelleremo i segni di degrado e abbandono del centro, attrarremo nuovi investimenti, stimoleremo il mercato del lavoro e miglioreremo la qualità della vita degli arzachenesi. Importante sarà la collaborazione tra pubblico e privato: l’ente sta facendo la sua parte, ma questo piano darà i suoi frutti se anche aziende e cittadini investiranno allo stesso modo”.

Con la variazione di bilancio ratificata durante la seduta del consiglio di ieri, l’Amministrazione comunale completa i passaggi per l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione che finanzia numerosi interventi sul patrimonio pubblico. La manovra complessiva approvata del valore di oltre 3 milioni di euro. Tra gli altri interventi sono inclusi anche le acquisizioni dell’edificio dell’ex asilo San Vincenzo, dello storico palazzo Columbano in corso Garibaldi e dell’ex cinema Aurora in corso Garibaldi oltre al finanziamento del percorso naturalistico/urbano Capizzal di Ponti – Li Conchi collegato con il centro storico.

Il progetto.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura