Circolo privato aperto nonostante i divieti: maxi multa e un arresto per droga

L’intervento della polizia.

La polizia di stato di Cagliari, su indicazione del questore, ha intensificato nell’ultimo periodo i controlli presso locali e circoli privati, anche alla luce delle recenti disposizioni emanate per il contenimento della diffusione del coronavirus, nell’intento di tutelare tutti gli esercenti che continuando ad affrontare sacrifici, rispettano le regole, a difesa della salute di tutti.

In particolare, in questi giorni gli operatori della Squadra Amministrativa della Questura insieme al personale dei Falchi della Squadra Mobile hanno fatto irruzione in un circolo privato  in via Tonale, zona Is Mirrionis, verificando che all’interno del locale ferveva sia l’attività ricreativa che la somministrazione di alimenti e bevande, in totale inottemperanza dell’ultimo Dpcm che prevede la sospensione di queste tipologie di attività. 

Per tale ragione la presidente del circolo, C.E. di anni 49, di Quartu Sant’Elena, è stata sanzionata per 5.400 euro. Non solo. Gli agenti della polizia amministrativa hanno rinvenuto un apparecchio elettronico da divertimento ed intrattenimento irregolare, poi sottoposto a sequestro amministrativo, e pertanto contestata un’ulteriore sanzione amministrativa di 11mila euro. 

Inoltre, i Falchi hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente il banconiere del locale, un pregiudicato di 54 anni, Giancarlo Marceddu, trovandolo in possesso di una dose di marijuana, una di cocaina e 21 di hashish, insieme a 330 euro in contanti, nonché ad altri 30 grammi di hashish e ad altri 1.600 euro, detenuti presso la sua abitazione.

(Visited 2.792 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!