Accusato di aver sequestrato la moglie, assolto a Tempio dopo 11 anni

tribunale di tempio pausania

La sentenza del tribunale di Tempio Pausania.

Un’accusa pesante dalla quale un 53enne di Erula si è potuto discolpare. Il giudice del tribunale di Tempio Pausania, nei giorni scorsi, ha assolto l’uomo dall’imputazione di sequestro di persona nei confronti della moglie.

La donna aveva accusato il marito di averla chiusa in casa, menata e costretta a restare seduta su un divano. L’uomo, inoltre, l’avrebbe chiusa a chiave all’interno dell’abitazione, ma i testimoni hanno smontato la versione. Ragion per cui il giudice ha assolto l’uomo, 11 anni dopo l’inizio del calvario giudiziario.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura