In viaggio da Olbia ad Arbatax, ma la barca prende fuoco: in salvo 4 persone

L’incendio nella tarda serata di ieri.

Nella serata di ieri, sono state tratte in salvo dalla Guardia Costiera di Olbia, quattro persone che si trovavano a bordo dell’imbarcazione  Mama-G, in navigazione da Olbia ad Arbatax. Alle 19:12, al traverso di Capo Comino, l’equipaggio ha lanciato un May Day a causa di un principio di incendio.

L’allarme è stato ricevuto dalla sala operativa della Capitaneria di porto-Guardia Costiera di Olbia che ha prontamente disposto l’invio sul posto della motovedetta CP 802; l’unità Search And Rescue, partita dal porto di La Caletta di Siniscola, che ha raggiunto l’unità in fiamme verso le 19 e 40, provvedendo al trasbordo dell’equipaggio, nel frattempo si era messo in salvo su una zattera, in buono stato di salute, per il successivo trasporto nel porto di La Caletta.

La motovedetta, dopo aver sbarcato le persone tratte in salvo, ha proceduto successivamente ad imbarcare 5 Vigili del fuoco al fine di tentare di estinguere il principio di incendio ed evitare possibili danni all’ambiente.

L’unità, lunga 24 metri, battente bandiera maltese, era ormai avvolta dalle fiamme all’arrivo dell’unità della Guardia Costiera e, nonostante l’ausilio di un ulteriore mezzo dei Vigili del fuoco, nel frattempo partito dal porto di Siniscola, non è stato possibile domare l’incendio che, dopo aver consumato lo scafo ed il carburante imbarcato ha causato l’affondamento del relitto su un fondale di circa 40 metri poco dopo la mezzanotte.

Prosegue, nella mattinata odierna, l’attività di pattugliamento da parte della Guardia Costiera sulla zona dell’affondamento, al fine di accertare l’assenza di eventuali forme di inquinamento e predisporre il coordinamento necessario al recupero del relitto.

Il video.

YouTube video
Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura