Un bonus idrico per le famiglie in difficoltà, la proposta di Egas

Il bonus idrico.

Un bonus idrico di emergenza per andare incontro ai cittadini colpiti dalla crisi generata dall’epidemia di coronavirus. L’iniziativa è allo studio del Comitato istituzionale d’ambito dell’Egas che, nella giornata di ieri, 8 aprile, ha proseguito, in teleconferenza, la riunione convocata dal presidente Fabio Albieri. L’obiettivo è quello di affrontare le problematiche che possono interessare, in questo periodo di difficoltà, la parte più fragile dell’utenza del servizio idrico.

L’Egas, accogliendo anche le proposte di Anci Sardegna, sta lavorando alla possibilità di un nuovo bando per la concessione dell’agevolazione alle famiglie che versano in condizioni di disagio. Il contributo sarebbe reso possibile dall’utilizzo di economie riscontrate negli anni precedenti.

“Stiamo procedendo alla quantificazione esatta delle risorse che stimiamo di completare a breve – spiega il presidente Albieri –. Stiamo vivendo una crisi non solo sanitaria ma anche economica e sociale. È dunque fondamentale andare incontro alle nostre comunità, ai cittadini che hanno perso il lavoro o visto il loro reddito diminuire drasticamente a causa della pandemia”.

“Per questo riteniamo che, data la situazione, l’agevolazione debba essere svincolata dalle soglie ISEE e che l’attribuzione debba seguire una procedura compartecipata con i Comuni per una corretta individuazione delle persone in condizioni di disagio economico sociale”, conclude Albieri.

(Visited 319 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!