Va in spiaggia col cane e viene multata a Cannigione: polemiche – VIDEO

spiaggia Cannigione

Donna multata in spiaggia di Cannigione.

Una donna è stata multata nella spiaggia libera in località La Conia, a Cannigione, per aver portato il suo cane. La signora si è rivolta a Enrico Rizzi, influencer nel campo dei diritti degli animali ed ex rappresentante del Partito animalista europeo, che ha pubblicato il suo appello nella sua pagina ufficiale.

Un messaggio di aiuto che ha indignato gli animalisti, che denunciano l’ennesima discriminazione contro gli animali che persiste in diverse parti d’Italia, impedendo loro l’accesso alle aree pubbliche. “Ascoltate cosa mi dice questa signora. Ma è possibile che dobbiamo assistere a queste cose nel 2023? – scrive Rizzi -. Io mi auguro che il sindaco dell’amministrazione comunale di Arzachena voglia replicare ed escludere qualsiasi multa totalmente illegittima e che verrebbe immediatamente annullata davanti il giudice di pace.Nei commenti trovate la foto che la signora mi ha inviato con la sua cagnolina di ben 15 anni. Io veramente non ho parole. Ma dove siamo arrivati?”.

L’appello social.

“Salve Enrico, sono la signora Angela Vacca, che sabato 9 settembre, nella spiaggia libera della località La Conia, Cannigione, esattamente spiaggia libera dell’Isuledda, comune Arzachena, provincia di Sassari – dice la donna nel suo appello video -. Io arrivo in spiaggia, alle 11:30/11:45, incontro questo signore che mi aggredisce per il cane perché secondo lui non potevo tenerlo e che avrebbe chiamato i vigili. Ok, chiama i vigili, arrivano e mi chiedono i dati e quant’altro, facendomi sapere he il ane non si può tenere qui. Io ho risposto he è ehia ha 15 anni e non fa male a nessuno. Era anche legata, addirittura. Mi chiedono i dati e mi fanno sapere che a breve mi arriverà qualcosa a casa.

Condividi l'articolo