Continuità aerea in Sardegna nell’incertezza, dopo il 27 marzo non si può prenotare

Le dichiarazioni della deputata Paola Deiana.

La deputata algherese del Movimento 5 stelle, Paola Deiana, riaccende i riflettori sulla continuità territoriale aerea

“Proroghe su proroghe, ma ancora non la soluzione definitiva annunciata dal governo regionale. La condizione di insularità costituisce abissali svantaggi rispetto alle altre Regioni. Con un ulteriore aggravante, resa evidente dai fatti, soprattutto quando – afferma la parlamentare – il governo regionale in carica non fa quanto necessario e dovuto per colmare il gap che discrimina la Sardegna nel confronto con il resto del Paese”.

“Intanto – spiega la deputata -, chiunque oggi voglia prenotare un volo in continuità territoriale, per Roma e Milano, dopo il 27 marzo non può farlo. Questo significa ulteriori complicazioni per chi si sposta per lavoro, salute o qualsiasi necessità e far precipitare ulteriormente nell’incertezza gli operatori del settore turistico”.

“Proprio un anno fa – sottolinea Paola Deiana – Solinas aveva annunciato il suo modello alternativo di continuità territoriale, allargata anche agli scali minori, non solo a Roma e a Milano. Non è stato fatto nulla di ciò che è stato annunciato e oggi, alla luce della scadenza della convenzione sulla continuità marittima, i sardi rischiamo di restare isolati”.

“È vergognoso come la Regione stia gestendo la questione della mobilità dei sardi – sostiene la parlamentare -. Oggi, a convenzione marittima scaduta, l’assessore Todde chiede un’altra proroga e l’istituzione di un tavolo tecnico con il ministero? La stessa cosa si ripeterà per la continuità aerea?”

“Senza una vera e propria programmazione strategica – conclude Paola Deiana – una ricaduta sul già fragile, e messo ulteriormente a durissima prova dall’emergenza pandemica, equilibrio economico sarà inevitabile”.

(Visited 563 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!