La nuova continuità rischia di cancellare Air Italy da Olbia: “Informerò la procura”

Le reazioni sulla gara per la continuità territoriale da Olbia.

“Alitalia sequestra la Sardegna con la complicità del governo nazionale e della Regione sarda. Per la prima volta nella sua storia la Sardegna sarà totalmente nelle mani di Alitalia che si aggiudica una gara illegale e precostituita che isolerà ancora di più i sardi e la Sardegna. A questo si aggiunge che questa giunta regionale, insieme al governo, hanno di fatto cancellato la compagnia Air Italy, ex Meridiana, dalle rotte da e per la Sardegna. Tutto questo provocherà un danno economico e occupazionale incalcolabile”. A poche ore dall’aggiudicazione dell’ex compagnia di bandiera del bando per la continuità territoriale per la Sardegna è un inseguirsi di reazioni e polemiche. Il primo a dar fuoco alle polveri è il candidato di Sardi Liberi alla Regione Mauro Pili.

“I ribassi proposti  sono la conferma di quanto denuncio da anni su questi appalti, che vengono sovradimensionati nei capitolati proprio per favorire ribassi d’asta che meriterebbero l’approfondimento da parte delle Procura della Repubblica di mezza Italia. Proporre ribassi d’asta sui voli aereo da e per la Sardegna del 30% confermano che l’analisi dei costi proposta della regione avallato dal governo era del tutto infondata e artatamente sovradimensionata. Questo è un appalto da procura della Repubblica”, attacca Pili.

Che aggiunge: “Trasmetterò una nota alla procura della Repubblica di Cagliari per far comprendere quale sia stata la spregiudicatezza della Regione nel definire prezzi e capitolati funzionali solo a questo nuovo scandaloso monopolio. È fin troppo evidente che le stesse procedure adottate sono funzionali a impedire a soggetti terzi di aderire, da qui ad aprile, all’imposizione dell’onere servizio pubblico”.

Ma secondo il candidato alla presidenza c’è di più. “È scandaloso che la Regione abbia deciso di fatto di non applicare la norma comunitaria che prevedeva un tempo di sei mesi – commenta – affinché le compagnie aeree interessate valutassero l’adesione alla continuità territoriale come imposizione del loro servizio pubblico da svolgersi con determinate tariffe senza alcun tipo di contributo economico palesemente illegittimo”. “Tutto questo – ha concluso Pili – lo contrasteremo con determinazione ben sapendo di essere gli unici liberi da condizionamenti di Alitalia e compagni. Centrodestra, centrosinistra e cinque stelle anche in quest’occasione hanno dimostrato di essere complici del sistema Alitalia, contro la Sardegna e contro i Sardi”.

(Visited 941 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!