Elezioni regionali, testa a testa tra Solinas e Zedda. Nord e sud spaccati nel voto. M5S primo partito in Sardegna

I primi dati delle elezioni regionali in Sardegna.

Alla fine è testa a testa tra il candidato del centrodestra Christian Solinas e quello del centrosinistra Massimo Zedda. Differentemente da quanto previsto dai primi exit poll, si preannuncia una guerra all’ultimo voto per l’elezione del nuovo governatore della Sardegna, che succederà a Francesco Pugliaru.

E man mano che iniziano ad arrivare i primi dati, in anteprima, dai seggi emerge anche una forte spaccatura nel voto in Sardegna, tra il nord dell’isola, Gallura compresa, che ha preferito Solinas e il sud che ha optato per Zedda.

Deludente il dato del Movimento 5 Stelle, stando alle prime rilevazioni, e quello del suo candidato presidente Francesco Desogus. Dato prima del voto intorno al 20%, sembra adesso oscillare ad urne chiuse tra il 13,5% e il 17,5% dei consensi. Ma diventa, comunque, il partito numero uno in regione. Una considerazione importante anche alla luce del fatto che per la prima volta concorreva alle elezioni sarde.

(Visited 4.691 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!