Disservizi di erogazione dell’acqua potabile, il Consorzio di Bonifica della Gallura è estraneo

I disservizi si sarebbero verificati il 2 agosto.

Il Consorzio di Bonifica della Gallura si dice estraneo ai disservizi sulla erogazione dell’acqua potabile da parte di Abbanoa a Olbia e nelle frazioni.

“La comunicazione si è resa necessaria solo per fare chiarezza alla luce degli articoli apparsi sulla stampa – dice il presidente del consorzio, Marco Marrone – dove si riporta che i disagi di approvvigionamento idrico sono dovuti ai lavori in svolgimento da parte del Consorzio di bonifica della Gallura, attribuendoci dunque la responsabilità”.

“Si tratta di informazioni non corrette – spiega il direttore del Consorzio Giosuè Brundu -. Il Consorzio infatti, ha sì svolto lavori di manutenzione straordinaria ma sono stati conclusi in poco più di 24 ore, lunedì 1 agosto, come del resto testimonia la nostra nota del 28 luglio in cui abbiamo comunicato ad Enas la necessità di sospendere temporaneamente l’erogazione dell’acqua dalla diga sul fiume Liscia dalle 17 del 31 luglio, fino alle 19 del 1 agosto, quando è stata richiesta la riattivazione della fornitura. Questa sospensione non ha causato particolari disagi in quanto alle 23 del 1 agosto la vasca di calma di Pinnacula, dove c’è la presa per il potabilizzatore del Cipnes risultava essere piena”.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura