Il Distretto Rurale della Gallura si presenta al Forum di Arzachena

L’iniziativa del Distretto Rurale della Gallura.

Con il Forum di Arzachena del 29 giugno, preceduto da quello svoltosi a Tempio il giorno precedente, si è chiusa la due giorni introduttiva ai tavoli e percorsi partecipati che si auspica possano concludersi con la costituzione vera e propria del Distretto Rurale della Gallura.

L’iniziativa, alla quale un crescente numero di soggetti pubblici e privati guarda con sempre maggiore interesse, nasce dalla volontà di promuovere e dare supporto ad una serie di progetti condivisi ricadenti in un’area con un’identità storica e territoriale omogenea come quella gallurese, caratterizzata dalla produzione di beni e servizi di particolare specificità e soprattutto coerenti con le tradizioni e le vocazioni naturali specifiche dei territori ricadenti nelle due Unioni dei Comuni Alta Gallura e Gallura, che insieme all’omonimo GAL sono i soggetti promotori.

Ai due incontri di avvio hanno partecipato molti amministratori di Comuni, di Enti pubblici, altre Istituzioni, Associazioni datoriali, sindacali e imprenditoriali che insieme ai rappresentanti delle imprese del mondo agricolo e rurale inteso in tutte le sue accezioni, hanno potuto assistere alle interessanti relazioni degli esperti della materia ad iniziare da Maria Giuseppina Cireddu, direttore del Servizio sviluppo dei territori e delle comunità rurali dell’Assessorato Regionale Agricoltura e Riforma Agro Pastorale, seguite dagli interventi di Jeanne Francine Murgia e del Dott. Michele Ruiu che hanno illustrato gli aspetti giuridici e le potenzialità offerte dal fare rete.

Gli interventi degli esperti, sono stati introdotti dai saluti istituzionali dei due presidenti delle Unioni dei Comuni Fabio Albieri e Francesco Manna, che si sono dichiarati soddisfatti della riuscita della due giorni, ma soprattutto incoraggiati dalla platea composta da numerosi portatori di interesse, eterogenea e di alto livello, che ha saputo dare i giusti stimoli per continuare la strada appena intrapresa. Nel forum di Arzachena, è emersa la volontà di aderire al costituendo distretto rurale da parte dei rappresentanti istituzionali della Comunità del Monte Acuto e dell’Unione dei Comuni Riviera Gallura, cosi come a Tempio importante è stato l’intervento del Sindaco del Comune di Santa Maria Coghinas che ha dichiarato di voler aderire come comune.

Un ambito territoriale importante, che comprende gran parte della Gallura e che si volge ai Comuni del Monte Acuto e dell’Anglona Bassa Valle del Coghinas. Ma quali sono i soggetti da coinvolgere nel distretto rurale: sicuramente le imprese agricole e del mondo rurale, ma anche le altre imprese che ruotano intorno a tale settore per la diversificazione delle attività agricole (artigianato, commercio, piccola ricettività e ristorazione, servizi, altre attività), così come i cittadini e i portatori d’interesse in generale, che potrebbero manifestare nuove idee e progetti imprenditoriali.

Adesso spetta al comitato promotore e alle istituzioni coinvolgere il maggior numero di soggetti affinché partecipino numerosi ai tavoli tematici che avranno inizio nei prossimi giorni e proseguiranno per tutto il mese di luglio.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura