Da Santa Teresa a Golfo Aranci, gli ex fari vanno in concessione

On line il bando.

Oggi la Regione ha pubblicato i primi cinque bandi dedicati all’affidamento in concessione di valorizzazione di alcuni immobili costieri: ex faro di Capo d’Orso a Palau; ex stazione segnali di Capo Sperone a Sant’Antioco; ex stazione semaforica di Capo Ferro ad Arzachena; ex stazione di vedetta di Capo Figari a Golfo Aranci; ex stazione segnali di Punta Falcone a Santa Teresa di Gallura.

Le proposte saranno selezionate sulla base del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa e dovranno guardare al recupero dei beni interessati attraverso interventi altamente qualificati, nel rispetto dei principi di tutela e conservazione previsti dal Codice dei beni culturali e del paesaggio e in coerenza con gli strumenti di pianificazione territoriale e comunale.

Con questa iniziativa – spiega l’assessore degli Enti locali Cristiano Erriu – intendiamo consolidare le politiche regionali indirizzate ad un nuovo sistema di ricettività, volto alla promozione del turismo sostenibile e legata alla cultura del mare. Vogliamo proporre un modello di recupero che punti alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio costiero”.

I fari, le stazioni semaforiche e gli edifici costieri oggetto dei bandi potranno accogliere nuove attività turistiche e ricettive che affianchino ai tradizionali servizi alberghieri ed extra-alberghieri un’ampia offerta di servizi socio-culturali, ricreativi e di scoperta del territorio. La documentazione è disponibile sul sito istituzionale della Regione.

(Visited 959 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!