Fatture per operazioni inesistenti ed evasione di oltre 900mila euro: scoperto dalla finanza

I controlli delle Fiamme gialle.

Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione e alle frodi fiscali, la seconda compagnia di Cagliari ha cconcluso unaverifica fiscale nei confronti di una ditta individuale con sede in Sestu e operante nel settore degli imballaggi.

L’attività ispettiva trae origine dall’approfondimento delle informazioni acquisite durante il quotidiano controllo economico del territorio, con particolare riferimento al movimento delle merci che viaggiano su strada, e dall’interrogazione delle banche dati in uso al Corpo, nel caso specifico lo Spesometro, applicativo che consente di rilevare le fatture emesse e ricevute dai clienti e fornitori del soggetto sottoposto a verifica.

Nella circostanza, l’azione dei Finanzieri è stata orientata alla verifica del corretto adempimento delle disposizioni tributarie ai fini dell’iva, delle imposte dirette e degli altri tributi. Le prime analisi dei dati raccolti e le ulteriori attività di ricerca consentivano di acquisire alla verifica copiosa documentazione extracontabile, in particolare agende e blocchetti di ricevute, che ha consentito di ricostruire il reale volume d’affari del soggetto verificato per gli anni dal 2015 al 2018.

Le attività ispettive consentivano di appurare che la ditta individuale ha omesso di presentare le dichiarazioni annuali ai fini delle imposte dirette e dell’iva per gli anni 2017 e 2018, qualificandosi come evasore totale, e di indicare nelle stesse ricavi derivanti dalle cessioni di beni per un ammontare complessivo pari a 566.662 e un iva pari a 20.669 euro.

Inoltre, all’imprenditore verificato non sono stati riconosciuti costi perché non adeguatamente giustificati per un ammontare pari a 363.649 euro, di cui 149.148 euro relativi a fatture per operazioni inesistenti.

A conclusione delle operazioni il titolare della ditta verificata è stato denunciato all’autorità giudiziaria per i reati di utilizzo di fatture per operazioni inesistenti ed omessa presentazione delle dichiarazioni obbligatorie.

L’intervento si inserisce nel più ampio ed articolato dispositivo della Guardia di Finanza finalizzato al contrasto dell’evasione fiscale, fenomeno che produce effetti negativi per l’economia, danneggia le risorse economiche dello Stato ed accresce il carico fiscale per i cittadini onesti.

(Visited 597 times, 2 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!