Incendia una motrice e fugge, arrestato dalla polizia

L’uomo è stato trovato con una tanica e dei segni di ustioni.

La polizia del commissariato di Alghero, nella decorsa notte, ha tratto in arresto per danneggiamento a seguito di incendio, un 52enne, algherese, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

L’uomo è stato notato da un poliziotto che aveva appena smontato dal servizio, mentre a bordo di un’autovettura, si stava allontanando dal luogo dove poco prima era divampato un incendio. La deflagrazione che ha innescato le fiamme, aveva interessato una motrice in sosta in via Vittorio Emanuele, ed una macchina posteggiata nelle immediate vicinanze.

L’agente, dopo aver allertato i colleghi del commissariato e i soccorsi, si è posto all’inseguimento dell’autovettura. Dopo una breve ricerca nella periferia della città, gli agenti sono riusciti a rintracciare l’autovettura abbandonata e subito dopo hanno individuato anche l’uomo che cercava di fuggire attraverso un terreno agricolo vicino al quartiere di residenza. Il 52enne, già noto per i suoi trascorsi, è stato così fermato e tratto in arresto.

Durante la perquisizione del veicolo, i poliziotti hanno rinvenuto nel portabagagli una tanica da 20 litri con all’interno ancora del liquido infiammabile, ed un paio di guanti impregnati di benzina.

L’arrestato, con evidenti segni di ustione al corpo è stato medicato da personale del 118 e su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato in seguito condotto presso l’ospedale di Sassari dove è stato ricoverato nel reparto grandi ustionati in regime di applicazione provvisoria di custodia, in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata odierna.

(Visited 350 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!