Morì a Olbia per una fuga di gas, in quattro a giudizio

olbia

La casa crollata a causa di una perdita dalla condotta cittadina.

Nell’aprile 2015 ad Olbia la signora Michelina Ena, 84 anni, stava andando ad accendere il fuoco per preparare la colazione, quando l’accensione del fiammifero fece saltare la sua casa. La donna fu sommersa dalle macerie e fu trasportata a Sassari, ma dopo un mese la sua agonia finì con un arresto cardiaco.

Le indagini appurarono che la casa era satura di gas a causa di una perdita nella condotta del gas. I quattro imputati sono l’olbiese Gabriele Melino,tecnico della Dtm S.r.l., Fortunato Cangemi, il tecnico che collaudò la rete del gas ad Olbia, Maria Teresa Dettori, rappresentante legale della Dmt Srl e il romano Paolo Guglielmi rappresentante legale della Sarda Reti gas s.r.l. L’udienza è stata fissata per il 19 aprile.

(Visited 263 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!