Olbia riscopre la passione per la lettura

Giovani e adulti riscoprono l’amore per i libri.

In prima fila gli studenti delle scuole superiori e gli universitari. Ma non mancano gli adulti, che si recano in biblioteca per ricerche personali o semplicemente per sfogliare i quotidiani e le famiglie che portano i propri bambini. I libri possono diventare uno strumento di conforto, di aiuto alla sopravvivenza e di miglioramento delle condizioni umane. E possono essere utili per ritrovare i propri pensieri sommersi, attraverso le parole degli scrittori, e aprire la strada della crescita individuale.

C’è da dire che per una città che vede crescere i suoi abitanti di giorno in giorno, che ha visto l’istituzione di una facoltà universitaria, che vede il passaggio di migliaia di turisti e che vedrà a breve il trasferimento della stessa università in centro, non è di certo un vanto. Anche se questa lacuna è stata compensata con l’apertura di librerie più grandi nei centri commerciali. Sia al centro commerciale Terranova che all’Olbia Mare sono presenti le librerie della Giunti, la più grande catena italiana. E da circa 10 anni è sbarcata anche la Feltrinelli: non in centro città, ma in aeroporto.

LEGGI LA NOSTRA INCHIESTA COMPLETA.

In centro resiste, invece, la “Libreria dell’Isola” di Paolo Sorba, che è anche un famoso editore radicato nel territorio della Gallura e che ha diversi punti vendita nel Nord Sardegna. Da sottolineare che la sua libreria collabora spesso con la biblioteca per la presentazione di libri e per eventi organizzati dal Comune. Sorba si ritiene fortunato di avere una libreria in pieno centro in città, molto frequentata e conosciuta, anche se lui stesso ammette quanto negli ultimi anni abbia dovuto affrontare diverse difficoltà.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura