Parroco picchiato e rapinato in casa: telecamere fondamentali per le indagini

Le indagini dei carabinieri.

La sera del 7 maggio ad Arbatax un giovane travisato, molto probabilmente aiutato da altri soggetti, si è introdotto nella villetta di Don Vincenzo Pirarba, anziano parroco nativo di Villagrande, per mettere a segno una rapina.

Il sacerdote, compreso il pericolo, ha tantato invano di impedire l’ingresso al malvivente, con cui ha ingaggiato una violenta colluttazione finendo per avere la peggio e riportando importanti lesioni. Il giovane, è riuscito a ribare dalla casa dei gioielli in oro, un crocifisso e una somma di 400 euro in contanti.

Molteplici sono stati, nelle settimane successive, i servizi, gli accertamenti e le indagini dei carabinieri di Lanusei e di Tortolì, allo scopo di individuare gli autori del grave fatto di reato. In particolare sono stati estrapolati innumerevoli filmati dagli impianti di videosorveglianza presenti nella località dove si è consumato il reato e sono state anche sentite numerose persone informate sui fatti.

Dall’incrocio dei vari dati acquisiti si è potuta formulare un’ipotesi investigativa che appare sempre più fondata e conduce all’individuazione degli autori del fatto nell’ambito del locale giro della tossicodipendenza. Le indagini proseguono a ritmo serrato senza comunque escludere altre possibili piste.

(Visited 3.327 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!