Perdita di acido cloridrico da una cisterna sulla nave: scongiurato il rischio inquinamento

L’intervento.

Ieri mattina la  Guardia Costiera, Vigili del Fuoco, la Polizia di Frontiera, l’Autorità di Sistema Portuale del Mar di Sardegna, il Chimico del Porto e l’Arpas di Sassari sono intervenuti in seguito alla fuoriuscita di acido cloridrico da una cisterna su una nave.

Il personale della Guardia Costiera ha contattato il Chimico del Porto, il quale ha raccomandato che il personale di bordo procedesse immediatamente alla diluizione con acqua del prodotto che fuorisciva dall’autobotte evitando per quanto possibile l’inalazione di questa sostanza e l’eccessivo accumulo sul ponte della stessa.

In tal modo si è impedito un duplice risvolto negativo poiché l’acido cloridrico disperso sul ponte, trattandosi di una sostanza altamente corrosiva, avrebbe potuto causare danni strutturali all’unità, ma allo stesso tempo la diluizione della sostanza e l’indicazione di utilizzare mezzi assorbenti per prevenire ogni eventuale sversamento ha impedito il prodursi di un pericoloso inquinamento a mare.

(Visited 105 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!