Picchia i genitori che non gli danno i soldi per la droga, allontanato un 20enne di Olbia

marocchino olbia tentato omicidio Golfo Aranci

Disposto l’allontanamento per un 20enne di Olbia.

Non potrà avvicinarsi ai genitori il 20enne di Olbia che, nei giorni scorsi, è stato allontanato dalla casa familiare. Su disposizione del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Tempio, al ragazzo è stato vietato l’avvicinamento ai familiari e ai luoghi da loro frequentati. L’accusa è quella di maltrattamenti in famiglia.

Il giovane, da diverso tempo, continuava a chiedere soldi ai genitori, talvolta insultandoli e minacciandoli di morte qualora non glieli avessero dati. In altre occasioni, invece, rubava l’oro e altri oggetti di valore contenuti nella casa. Cifre che spesso finivano nel gioco d’azzardo, di cui era dipendente, e per comprarsi la droga.

Stamane il gip interrogherà il 20enne, che era stato denunciato per la prima volta un mese fa. Una personalità difficile, andata peggiorando dopo la sua fuga e rientro in Sardegna, aggravata dall’abuso di droga e gioco d’azzardo. Le liti con i genitori poi si sono fatte sempre più violente culminando con le minacce di morte.

Condividi l'articolo