Ora nel camping di Cannigione si rischia un nuovo caso Santo Stefano

L’allarme nel camping Insuledda di Cannigione.

La paura è che si trasformi in una nuova isola di Santo Stefano, il resort dell’arcipelago di La Maddalena dove gli ospiti vennero messi in quarantena in attesa dell’esito dei tamponi e dove poi vennero riscontrati 26 casi positivi.

La paura adesso è per il camping Isuledda di Cannigione, dove gli ospiti sono circa 1600 euro e ci sono 200 dipendenti. Qui 4 persone sono risultate positive al coronavirus. Un esito che sta creando un cortocircuito istituzionale.

L’Unità di crisi vorrebbe muoversi con un nuovo piano di tamponi di massa per gli ospiti dell’Isuledda. Ma vista la particolarità del camping ed il numero di persone interessate, la Prefettura ha sollevato alcuni dubbi, in particolare legati ai problemi di ordine pubblico. La decisione su come procedere nelle prossime ore.

(Visited 4.558 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!