Prodotti contraffatti e che non rispettano la sicurezza, quasi 1400 sequestrati

L’attività della Guardia di finanza di Cagliari.

Prosegue, senza sosta, l’attività della Guardia di Finanza di Cagliari a contrasto della commercializzazione di prodotti non sicuri e contraffatti e all’abusivismo commerciale, settori strategici cui il Corpo dedica una particolare attenzione al fine di garantire, da una parte, le normali regole di concorrenza tra gli imprenditori e, dall’altra, la sicurezza del consumatore che acquista ed utilizza prodotti che non sono stati sottoposti agli stretti controlli di qualità normati dall’Unione Europea e che, pertanto, costituiscono un serio rischio per la salute dell’utilizzatore finale.

Le attività di controllo vengono svolte in un’ottica di trasversalità degli interventi, mirati quindi a verificare anche la rispondenza dei soggetti ispezionati alle norme che regolano i profili fiscali, giuslavoristici di sicurezza dei luoghi di lavoro. A Cagliari, in Largo Carlo Felice, nel corso di una attività di controllo mirato al contrasto dell’abusivismo commerciale e alla vendita di articoli riportanti marchi contraffatti, venivano sottoposti a controllo 2 soggetti di nazionalità senegalese classe 1968 uno e 1980 il secondo, ai quali venivano sequestrati 196 accessori per abbigliamento. I 2 soggetti venivano segnalati alla Procura per i reati connesso alla contraffazione.

Nel corso delle operazioni di controllo, uno dei soggetti, nel tentativo di darsi alla fuga per sottrarsi al controllo dei militari, travolgeva una persona causandone il ferimento. Per la stessa si è reso necessario l’intervento di un’ambulanza del 118 con cui è stata condotta al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Brotzu” dove le sono stati diagnosticati 21 giorni di prognosi; Pertanto, il responsabile è stato denunciato a piede libero anche per lesioni personali e la sua posizione è ora al vaglio dell’Autorità Giudiziaria competente.

In altra analoga attività i Baschi Verdi, a Cagliari, in prossimità del mercato comunale di via Quirra, rinvenivano uno zaino abbandonato, al cui interno vi erano 16 articoli di abbigliamento riportanti marchi contraffatti, quali Nike, Armani, Ralph Lauren. La merce veniva sottoposta a sequestro e contestualmente veniva notiziata la Procura della Repubblica di Cagliari.

Gli uomini del Comando Provinciale di Cagliari, nel corso del mese di dicembre, all’interno di esercizi commerciali con sede a Villamassargia e Guspini, hanno accertato la presenza di prodotti privi di idonea documentazione (denominazione prodotto, paese di origine, materiale impiegato, istruzioni in lingua italiana) posta a tutela del consumatore.
Tutta la merce “irregolare”, pari a quasi 1.400 articoli di vario genere, quale alberi di Natale, candele natalizie, coccarde e articoli elettrici, sono stati sottoposti a sequestro amministrativo e ai titolari dei punti vendita sono state comminate le previste sanzioni amministrative.

(Visited 194 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!