Sit-in di protesta sulla Sassari-Olbia per sbloccare le grandi opere della Gallura

La manifestazione questa mattina sulla Sassari-Olbia.

Chiedono lo sblocco delle tante opere pubbliche promesse in Gallura e nel nord Sardegna. La realizzazione del lotto 2 e 4 della Sassari-Olbia. La costruzione della nuova statale 125 Olbia-Arzachena-Palau. E ancora: la circonvallazione di Tempio e la ristrutturazione delle scuole del territorio.

Un sit-in di protesta, in attesa dello sciopero generale dei lavoratori delle costruzioni. Organizzato, questa mattina, allo svincolo per Oschiri della Sassari-Olbia, a cui hanno partecipato una cinquantina di manifestanti. Immancabili i disagi alla circolazione. Il traffico è stato rallentato in entrambe le direzioni fino a mezzogiorno.

Ad organizzare la protesta le organizzazioni sindacali del territorio. La richiesta urlata a gran voce è quella di “maggior lavoro” nel settore dell’edilizia, che sarebbe subito possibile se venissero sbloccate “le opere pubbliche”. Il 15 marzo si terrà, invece, lo sciopero generale della categoria.

(Visited 160 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!