Provincia del Nordest e Città metropolitana a rischio, il Governo impugna la riforma

La riforma impugnata dal Governo.

Il governo stoppa la costituzione delle nuove province. L’esecutivo nelle scorse ore ha impugnato la legge regionale che aumenta le province da 5 a 8 bypassando il referendum previsto dallo statuto regionale. Con tale atto a rischiare non sono solo le province del Medio-Campidano, Sulcis-Iglesiente e Ogliastra, ma anche la Città Metropolitana di Sassari.

La Sardegna con circa 1.600.000 abitanti, ha oggi 4 province e una città metropolitana. Si tratta dello stesso numero del Lazio, che però conta 6 milioni di abitanti, ovvero il quadruplo della Sardegna. Se la regione passasse a 8 province, conterebbe un numero di enti di area vasta superiore a quelle del Lazio, della Campania, del Veneto e della Puglia, tutte regioni molto più popolose della Sardegna. Le province sarde avrebbero in media 200mila abitanti, cioè meno di un municipio di una grande città.

Per questo motivo il Governo si è opposto alla riforma che, con una immotivata moltiplicazione di enti, avrebbe dato vita a una struttura troppo complicata, articolata e inutilmente costosa senza il doveroso ricorso alla consultazione popolare prevista dallo statuto.

(Visited 503 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!