Finisce lo scontro sui terreni dove è nato il McDonald’s a Olbia

Lo scontro legale sui terreni del McDonald’s a Olbia.

Si chiude definitivamente la controversia riguardante i terreni su cui è stato costruito il nuovo Mc Donald’s nella zona industriale di Olbia. La Trissolbia, ex proprietaria del terreno, ha perso l’appello contro la sentenza del Tar che autorizzava la vendita dei terreni al colosso degli hamburger. Questi terreni avrebbero dovuto ospitare un insediamento edilizio destinato a scopi produttivi, ma il progetto non è stato realizzato. Il Cipnes, notando l’immobilismo della Trissolbia e la scadenza del titolo edilizio, ha proceduto con l’esproprio.

La richiesta di risarcimento della Trissolbia è stata respinta dal Tar e questa decisione è stata confermata dal Consiglio di Stato. I terreni in questione, estesi per 27.555 metri quadrati, sono stati oggetto di contesa a causa del loro potenziale produttivo. Inizialmente utilizzati dalla Palmera, una fabbrica di tonno, i terreni hanno suscitato interesse per la riconversione industriale, ma i progetti non si sono concretizzati a causa della crisi economica. La Trissolbia, che aveva acquisito i terreni, non è riuscita a realizzare il progetto industriale e ha visto i terreni espropriati dal Cipnes per mancato adempimento degli impegni.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura