Squalo elefante avvistato davanti alle coste della Gallura

L’avvistamento l’altro ieri davanti alle coste.

Visto da vicino fa impressione. Quasi dieci metri di lunghezza, l’imponenza della pinna e l’aspetto che dá subito quella scossa di paura. L’hanno vista in molti, in questi giorni, davanti alle coste galluresi, questa rara specie di squalo elefante muoversi con eleganza sotto il pelo dell’acqua. Da Arzachena a Budoni, sono decine le foto e i video pubblicati in rete. Uno dei più belli è quello pubblicato sulla sua pagina Facebook dalla giornalista Marella Giovannelli, che ha ringraziato “la mia amica @kristinamikulskyte per la segnalazione e il video”.

Dall’altro ieri, questo pesce in via d’estinzione, che è attualmente il secondo per dimensioni che vive nella nostra Terra, è stato avvistato fin dalla prima mattina a largo di Tavolara, per poi essere rintracciato davanti a Budoni, a Porto Ottiolu precisamente. Brividi e curiosità tra i vacanzieri in barca, che hanno segnalato l’avvistamento alla Capitaneria.

Lo squalo elefante non è di per sè una specie pericolosa per l’uomo, ma viste le dimensioni gli esperti consigliano, comunque, di non tentare di avvicinarlo o infastidirlo. Questo enorme pesce figura nell’elenco degli animali in via d’estinzione.

Condividi l'articolo