Prendono il via i finanziamenti per la tutela delle zone costiere in Gallura

La tutela dell’ambiente e delle coste.

Il piano per la tutela e valorizzazione delle zone umide prende ufficialmente il via con la ripartizione territoriale di 20 milioni di euro di fondi del Patto per la Sardegna. Venti milioni di euro sono finalmente disponibili, ripartiti all’interno della programmazione territoriale come intervento speciale in sinergia con altri dell’Assessorato dell’Ambiente già in corso.

Risultati immagini per tutela delle coste gallura

I territori destinatari dei finanziamenti, complessivamente sono 6. Sono stati definiti attraverso uno studio di valorizzazione delle zone umide e lagunari della Sardegna dell’Università di Cagliari. In particolare, al Golfo di Oristano sono destinati 6 milioni di euro. Ma ci sono anche i 2 milioni per il Golfo di Palmas e Mare Interno nel Sulcis; 4 milioni per Golfo di Cagliari e costa da Capoterra a Teulada; 2 milioni per Ogliastra e Sarrabus; 2 milioni per Baronie, 2 milioni per le coste in Gallura; infine, 4 milioni per Golfo dell’Asinara e Nurra.

“Si tratta di un vero e proprio piano per la tutela e la valorizzazione delle zone umide che con la ripartizione dei 20 milioni prende ufficialmente il via”, spiega l’assessore della Programmazione Raffaele Paci.

La Regione investe sulla capacità di ridurre le pressioni sulle risorse naturali, tutelare coste e paesaggio rurale, contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici e orientare l’economia in un’ottica di sostenibilità economica, ambientale e sociale. Potenziarne le attività produttive, incentivare la nascita di attività turistiche e sportive, salvaguardare la forza lavoro occupata nelle attività economiche e promuovere nuova e qualificata occupazione. Una grande risorsa da proteggere, dunque, facendola però diventare una nuova occasione di sviluppo per la nostra regione.

 

 

 

(Visited 315 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!