Nuove importanti scoperte sulla civiltà preistoria della Gallura

L’incontro sulle novità negli studi sulla civiltà preistorica in Gallura.

Un incontro a tema archeologico si è svolto giovedì a Olbia, con focus sulle novità negli studi sulla civiltà preistorica in Gallura. Insieme all’archeologa Paola Mancini sono state approfondite le nuove scoperte sulla Gallura preistorica emerse con i recenti sviluppi della ricerca sul tema. Con molte sorprese che in qualche modo confermano l’importanza della Gallura per la storia del Mediterraneo.

È stata una disamina della centralità, “inedita” della Gallura nel lungo periodo che va dai villaggi neolitici ai nuraghi, dai dolmen alle tombe dei giganti. Una nuova lettura dei dati storici che ha fatto conoscere una regione dai confini “mutevoli ” per niente isolata. Al contrario, pienamente inserita, dalle origini del suo popolamento, negli scambi e nei rapporti con il resto della Sardegna e con tutto il Mediterraneo. Dalle parole dei relatori Paola Mancini e Gian Mario Figoni è emersa, soprattutto, l’importanza di tutti i territori, nessuno escluso, nel complesso sistema insediativo dell’antichità sarda e mediterranea.

Hanno organizzato la serata le associazioni “Sardegna turistica”, “Turismo culturale” e “Olbia Community hub”. Con ingresso libero e grande partecipazione di appassionati di archeologia e curiosi.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura