Aumentano le madri single in Gallura. E a Olbia vivono sotto la soglia di povertà

madri gallura olbia

La situazione delle madri single in Gallura.

Aumentano anche in Gallura le famiglie monogenitoriali. Un recente studio condotto da Openpolis, proprio in vista della festa della mamma, svela una realtà allarmante: i nuclei familiari monogenitoriali, rispetto alle famiglie con entrambi i genitori, affrontano vivono sotto la soglia di povertà.

Il quadro nazionale.

Secondo un recente rapporto di Openpolis, prima della pandemia, il 14,9% dei minori di 16 anni che vivono in famiglie monogenitoriali si trovava in una condizione di deprivazione materiale e sociale. Nel 2021, questa percentuale è aumentata di due punti percentuali, arrivando al 16,9%. I minori che vivono in queste famiglie affrontano varie difficoltà, dalla possibilità di avere pasti sani e vestiti nuovi al riscaldamento, ai giocattoli e persino ai libri e alle attività di svago. Nel frattempo, la povertà nelle coppie con figli è leggermente diminuita, passando dal 12,4% al 12,3%.

Durante il biennio 2021-22, circa l’11% delle famiglie era composto da un solo genitore con figli. In queste situazioni, la madre era la figura di riferimento nell’81% dei casi, mentre il padre lo era nel rimanente 19%. Secondo le proiezioni dell’Istat, nel 2042 potrebbero esistere circa 3 milioni di famiglie monogenitoriali, rappresentanti oltre il 50% delle famiglie totali. Di queste, circa 2,8 milioni sono guidate da genitori separati o divorziati (50,2%), vedovi (37%) o celibi (12,8%), mentre le restanti 540mila famiglie sono guidate da donne separate o divorziate (46,9%), vedove (35,3%) o nubili (17,8%).

Nelle famiglie monoparentali, la percentuale di rischio di povertà o esclusione sociale è del 39,1%, superiore al 27,2% delle coppie con figli minori. Tuttavia, se il genitore singolo è un uomo, questo rischio scende al 27,6%, mentre con una madre sola sale al 41,3%. Questo scenario evidenzia che in Italia essere una madre single rappresenta ancora una sfida significativa, con quattro minori su dieci che vivono con una madre sola a rischio di povertà o esclusione sociale. Le città del Nord Italia e del centro tendono ad avere meno famiglie monogenitoriali rispetto alle regioni del Centro e del Sud.

La situazione in Gallura.

In Sardegna, la tipologia di famiglia monoparentale è molto più diffusa rispetto al resto del Paese, anche se concentrata nei comuni più grandi. Nuoro ha il primato in Italia, dove il 14,1% delle famiglie sono composte da persone single, in particolare donne.

Numeri alti anche in Gallura, dove prevalentemente nelle aree urbane più popolate sono numerose le madri single. A Olbia le famiglie monoparentali sono l’11,5% del totale, una percentuale lievemente inferiore a Sassari, dove il numero delle famiglie composte da un genitore single sono il 12,8%. Lievemente più alto è il dato di Tempio Pausania (11,6%), mentre a La Maddalena la percentuale è simile al capoluogo della Gallura ( 11,5%). Seguono Arzachena (10,6%), Budoni (8,8%), Santa Teresa Gallura (8,4%).

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura