“Affitasi case per le vacanze”, ma è una truffa. Decine di raggirati in Gallura

La segnalazione della truffa in Gallura.

“Affittasi casa per le vacanze”. In questi giorni si sta verificando un passaparola tra numerosi turisti in cerca di una casa per trascorrere gli ultimi giorni di estate in Gallura, su alcune truffe che sarebbero state messe a segno da parte di alcune sotto nomi falsi.

Il modus operandi è sempre lo stesso. I soggetti utilizzano i social per pubblicare i loro annunci con tanto di foto della location e propongono l’affitto a settimana per 850 euro, con caparra da effettuare tramite bonifico. “Prima dell’inizio della vacanza, mi ha contattato per chiedere il saldo del totale – racconta ora una vittima -, sebbene gli accordi prevedessero un pagamento in contanti all’arrivo”.

Così, per convincere i turisti ad effettuare un altro bonifico, uno dei sedicenti locatari proponeva uno sconto sul totale di 50 euro, altrimenti di non permettere l’utilizzo del barbecue presente in casa. “Il giorno della nostra partenza, questo signore è scomparso letteralmente bloccandomi e rifiutando le chiamate”, prosegue la malcapitata.

Mi ha contattata sui social – racconta un’altra turista raggirata dallo stesso soggetto -. Avevamo deciso all’ultimo momento di fare questa vacanza non trovavo appartamenti o b&b liberi, quindi ho scritto su vari gruppi che cercavo alloggio a San Teodoro. Così, sono stata contattata privatamente tramite Messenger da questo signore che mi ha proposto un appartamento con foto allegate”.

Stando al racconto di molti turisti, si tratta di numerosi falsi annunci di case in affitto da San Teodoro a Santa Teresa. Le vittime truffate sarebbero decine e alcuni hanno sporto denuncia. “C’è chi non ha denunciato, come me – spiega-, perché le forze dell’ordine ci hanno spiegato la procedura e ci è sembrata complicata”.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura