Pericolo alluvioni, parla il geologo del Cnr: “Solo con un programma di esercitazioni ci si mette in salvo”

L’intervento su Radio Internazione Costa Smeralda nel corso di La Voce dei Quartieri.

Si è svolta negli studi di Radio Internazionale Costa Smeralda, la puntata speciale del programma ” La Voce dei Quartieri “. La rubrica in onda da circa due anni, ogni settimana fotografa una città inattesa, diversa da quella che spesso si immagina. Da tempo, argomento principe delle puntate è il dopo alluvione. La presenza del geologo del CNR Fabio Luino, ha permesso di soddisfare alcune curiosità, di affrontare problematiche complesse per il cittadino comune e di arrivare spesso a conclusioni sgradevoli, ma inevitabili.

La geografia della città, la crescita disordinata e priva di attenzione, ha determinato una serie di problematiche importanti esplose il 18 novembre 2013 , quando dopo Cleopatra, la città contò oltre ai danni, anche i suoi morti. A quattro anni di distanza si parla ancora di progetto Mancini, ma nessuno lo conosce realmente, si parla di canali da pulire, si racconta di case non sicure, si invoca la fortuna e si spera che nulla più accada. Il geologo Luino, ha cercato di far passare un messaggio chiaro. L’unico modo per salvarsi nel caso in cui la forza dell’acqua dovesse ripiombare sulla città, sarebbe direttamente proporzionale alla capacità acquisita dai cittadini di fuggire e mettersi in sicurezza.

Solo un efficace programma di esercitazioni, da ripetere per abituarsi al pericolo, può aiutare quando il pericolo arriva. Alla puntata era stato preventivamente invitato anche il sindaco della città, che all’ultimo momento ha rinunciato alla diretta. Informare e comunicare ai cittadini, prassi, regole, creare abitudini, dare indicazioni concrete anche da parte della politica è la via da percorrere. La politica, invece, non c’è stata, le istituzioni neanche. Peccato è stata una buona occasione persa.

(Visited 604 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!