Dai buoni spesa ai contributi per gli affitti e le utenze: gli aiuti del Comune di Olbia

Le misure per aiutare chi è in difficoltà.

Dopo l’ordinanza dipartimento della Protezione Civile il Comune di Olbia chiarisce le regole e le misure che saranno adottate per aiutare le famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus. Per la richiesta degli aiuti è necessario compilare il modulo, scaricabile direttamente da sito del Comune di Olbia. Le domande poi andranno compilate e inviate a uno dei seguenti indirizzi:

  • Posta Elettronica Certificata: comune.olbia@actaliscertymail.it
  • E-mail: sp.emergenza.covid19@comune.olbia.ot.it;
  • presso la sede della Associazioni partners del progetto, ovvero:
  • Libere Energie, via Bramante, 55 – dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 17.00; e-mail: associazione.liberenergie@gmail.com; tel. 320 0163622  
  • Alliance of Guardian Angels,   via Veneto, 15 – dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00; e-mail: olbia@guardianangels.org; tel 349 4341654
  •  Anteas Gallura, Via Cimabue 40/B – dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00; e-mail: anteasgallura@tiscali.it; tel. 350 0224454
  • Caritas Diocesi di Tempio Ampurias / La Cittadella, Via Zaffiro snc – dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00; e-mail: antoniotamponi@virgilio.it; tel.  0789 604588;
  • Gruppo Vol. Vinc. San Paolo, via Canova, 16 –  dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00; e-mail: vincenzianisanpaolo@tiscali.it; tel. 348 2550895;
  • gvvlasaletteolbia@gmail.com; tel. 334 3043413
  • Croce Rossa, via Imperia, 173 –  dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00; e-mail: olbia@cri.it, tel. 0789 25125

Chi ha diritto al beneficio.

I cittadini residenti presso il Comune di Olbia che, a causa dell’emergenza sanitaria, si sono trovati in una condizione di precarietà economica momentanea determinata da:

  • Perdita del lavoro per licenziamento determinato da sospensione /chiusura attività.
  • Chiusura o sospensione dell’esercizio commerciale o altra attività di proprietà.
  • Mancata riconferma di lavoro stagionale e assenza di indennità di disoccupazione (NASpI) per sospensione della stessa; il lavoratore che non potrà essere assunto o riconfermato, dovrà dimostrare di avere percepito il contributo di disoccupazione nei mesi precedenti.
  • Mancata retribuzione delle mensilità di febbraio e marzo (pagamento dello stipendio marzo ed aprile) per difficoltà di liquidità delle aziende contemplate tra quelle chiuse/sospese a causa delle misure di emergenza.

Le richieste verranno soddisfatte in ordine di arrivo fino ad esaurimento delle risorse. Le persone aventi i requisiti di cui sopra non dovranno avere percepito nessun tipo di reddito nel mese di marzo ed aprile 2020; i benefici verranno assegnati solo successivamente a coloro che ricorrono in una delle precedenti condizioni ma già percepiscono misure di sostegno pubblico di integrazione al reddito.

Le modalità di erogazione.

Gli importi previsti ai punti A, B e C possono tra loro essere cumulati, in tal caso la somma dei tre interventi non potrà essere superiore a 700 euro mensili  per nucleo familiare. Gli importi saranno erogati nel solo mese di aprile, salvo ulteriori disposizioni in materia.

A – Voucher alimentari spendibili attraverso gli esercizi convenzionati.

Componenti Nucleo Familiare Importo Mensile del Voucher
1 componente € 150,00
Dal 2 componente in poi € 100,00 per ciascun componente oltre il primo
Per ogni minore al di sotto di un anno  l’importo erogabile sarà maggiorato € 50,00
Importo mensile massimo erogabile pe ciascun nucleo familiare  € 500,00

Al numero dei componenti familiari andrà aggiunto l’importo previsto per il minore di un anno qualora presente nel nucleo (per es.: tre componenti familiari di cui uno un minore di un anno percepiranno € 400,00).

B – Pagamento utenze.

Si provvederà al pagamento diretto delle utenze (energia elettrica o gas) a presentazione del titolo di pagamento. L’importo massimo erogabile è pari ad 150 euro mensili.

C – Pagamento canone di locazione.

Si provvederà al pagamento diretto del canone mensile della locazione attraverso bonifico al proprietario dell’immobile. L’importo massimo erogabile per il pagamento del canone di locazione sarà di 600 euro mensili.

(Visited 4.000 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!