Lega pro, l’Olbia vince a Pistoia

Sabato pomeriggio si è disputata la 36ª giornata del campionato di Lega Pro. L’Olbia, impegnata sul campo della Pistoiese, ha riportato una fondamentale vittoria grazie alla rete messa a segno all’85’ da Ogunseye.
I bianchi conquistano tre punti fondamentali nella corsa salvezza, tornando al successo a distanza di tre mesi e raggiungendo quota 36 punti quando mancano due partite alla fine del campionato.

A tre mesi esatti dal colpo di testa vincente che regalò ai bianchi la vittoria per 3-2 sul Pontedera, Roberto Ogunseye e’ di nuovo protagonista. Il centravanti mantovano si ripete facendo esplodere nei compagni e in tutto il popolo bianco un urlo di gioia rimasto soffocato troppo a lungo. Ogunseye nel commentare la partita, non nasconde la propria felicità: “Sono ovviamente felice per il mio gol, ma la felicità più grande è aver ritrovato la vittoria e tre punti fondamentali. Per me l’Olbia è la cosa più importante in questo momento. Il mister? Ci ha portato nuovo entusiasmo e un modo di allenarci e di approcciare le partite differente”.

Con il secondo, decisivo, gol dell’attaccante, infatti, mister Mereu al “Melani” raccoglie il suo primo successo sulla panchina dell’Olbia. Il mister commenta con soddisfazione questa vittoria – ”Quelli ottenuti oggi contro la Pistoiese sono tre punti importanti – dichiara Mereu – soprattutto per il morale di una squadra molto giovane che aveva bisogno di ritrovare fiducia e certezze. I ragazzi hanno interpretato la gara in maniera perfetta contro un avversario in salute che veniva da ottime prestazioni. Cossu e Ogunseye? Se chi entra fa bene, vuol dire che oltre ad avere qualità proprie può contare sulla forza dei compagni”.

Alla domanda sul segreto della vittoria, il mister risponde con sicurezza. ‘‘La squadra ha saputo approcciare bene la gara, pressando alto e impedendo alla Pistoiese di manovrare. I ragazzi ci hanno messo cuore e testa e la chiave della vittoria sta nel fatto che hanno saputo tenere il campo dall’inizio alla fine adattandosi alle varianti proposte dall’avversario in corso d’opera. Abbiamo fatto un passo importante verso la giusta direzione, ma siamo consapevoli che il cammino è ancora molto ripido”. Sabato in Sardegna arriverà il Siena: “È giusto che i ragazzi si godano la domenica, ma da lunedì non dovremo avere altri pensieri. Ci aspetta un’altra battaglia da vincere”. 

 

(Visited 27 times, 1 visits today)

Note sull'Autore