Il numero dei migranti ad Olbia è raddoppiato: sono 90 quelli che vivono ora nell’ex hotel Savoia

migranti all'hotel savoia olbia

Il numero dei migranti ospitati all’ex hotel Savoia.

Sono arrivati a una novantina i migranti ospitati nella struttura dell’ex hotel Savoia. E il numero potrebbe crescere ancora, siccome la capacità accordata da Ministero e Prefettura, è massimo di 120 persone. Dopo i 37 di nazionalità eritrea, di cui 18 adulti, con 4 donne incinta, e 19 minori, giunti lo scorso 29 maggio, il numero dei migranti accolti in città sta continuando a crescere. In silenzio.

Il sindaco Settimo Nizzi l’aveva in un certo senso fatto capire fin da subito: con il tempo i cittadini extracomunitari, richiedenti asilo con il sistema della protezione internazionale, che potrebbero essere ospitati negli hotel in disuso presenti nel territorio comunale sarebbero potuti arrivare fino a 600. Ribandendo, però, che “è giusto aiutare queste persone, che sono nostri fratelli ma se qualcuno pensa di fare qui da noi un business, voglio avvertire che noi vigileremo e non asseconderemo nessuna mira espansionistica sul nostro territorio, che conta già un’alta presenza di cittadini extracomunitari, i quali non sono ancora oggi completamente integrati”.

Al momento il tetto massimo di persone che è possibile ospitare nell’ex albergo vicino all’aeroporto è 120. Non tutti si fermeranno a vivere a Olbia. Molti potrebbero decidere di essere trasferiti in altre città, magari per ricongiungersi con i propri familiari, anche loro in Italia. Va ricordato che l’ex hotel Savoja è attualmente l’unica struttura autorizzata per accogliere i migranti nel territorio di Olbia.

(Visited 488 times, 1 visits today)

Note sull'Autore