Torna a Olbia il Miracolo di Natale sulla scalinata di San Simplicio

La raccolta solidale di doni per i più bisognosi a Olbia.

Dopo il grande successo dell’anno scorso, ritorna anche quest’anno, a Olbia, l’evento che lega la comunità in una giornata di condivisione e solidarietà: il Miracolo di Natale.

Questo evento, ideato 23 anni fa da Gennaro Longobardi, (popolarissimo conduttore di Sardegna 1 e autore di uno dei programmi storici sardi, ovvero “Per la strada”) è nato per aiutare le persone bisognose con un piccolo ma significativo gesto, donando generi alimentari e coperte che ogni anno vede sulle scalinate del santuario di Nostra Signora di Bonaria a Cagliari migliaia di buste donate dai cittadini.

A Olbia l’evento è arrivato grazie all’associazione Guardian Angel, un gruppo di volontari guidati dal presidente Alessandro Serra e la vice presidente Anna Tilocca, che da anni si occupano della sicurezza in strada e dell’aiuto dei senza tetto e famiglie bisognose portando a chi ha bisogno un sorriso e beni di prima necessità.

Il Miracolo di Natale si ripeterà anche quest’anno il 18 dicembre, dalle 9 del mattino fino alle 21 di sera, nella scalinata della Basilica di San Simplicio, che già lo scorso anno ha contato centinaia di cittadini volenterosi che insieme all’aiuto dei volontari hanno posizionato le buste con i loro doni nella scalinata riempendola.

Con il ricavato della giornata dell’anno scorso, l’associazione Guardian Angel, insieme ad altre associazioni che operano sul territorio, sono riuscite a mettere da parte scorte di beni per tre mesi, contando anche quest’anno nell’aiuto e nella solidarietà di tutti i cittadini che hanno accolto questa manifestazione con tanta generosità.

Sei sono le associazioni di volontari che parteciperanno alla giornata solidale.I Guardian Angel , insieme a Libere Energie di Ginetto Mattana, il Centro Servizi Umanitari della Caritas, la Mensa Vicenziana, il Centro aiuto ”La vita” che si occupa dei bimbi e Casa Silvia, che ospita malati oncologici e familiari dei malati.

Pasta, tonno, passate di pomodoro e tutti i beni a lunga conservazione e consumabili anche senza cottura come merendine, crackers, succhi e bottigliette d’acqua sono i doni prediletti perché più facilmente conservabili nel tempo.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura